Cos’è il Tai Chi

cose-il-tai-chi

Il Tai chi è un’arte marziale cinese molto antica, millenaria, giunta sino a noi. E’ un’armonia di gesti fluidi, lenti, ampi che insegna a riconoscere e migliorare le potenzialitàò del Qi, quell’energia vitale che caratterizza gli esseri viventi. Si basa sull’assunto di convogliare l’energia nel pugno mediante esercizi che favoriscono la circolazione del flusso vitale. Ai movimenti lenti ed armoniosi si uniscono le tecniche di difesa e di attacco. 

Fruttando gli effetti positivi della respirazione addominale si fa circolare l’energia vitale stimolando la concentrazione.

Non si utilizza l’energia dei muscoli ma quella proveniente dall’interno liberata durante l’attività. Ne deriva una sensazione di benessere e di rilassamento, si stimolala circolazione, regola la funzione degli organi interni, combatte lo stress e scioglie le contratture.

Il Tai chi aiuta a sviluppare una respirazione lenta e controllata, ottima per chi, nella vita frenetica quotidiana della città, tende a respirare frettolosamente e in modo sregolato. Co il tai chi ci si abitua a ossigenare anche la parte bassa dei polmoni che generalmente non viene coinvolta in quanto ci si sofferma sulla parte alta dei polmoni. La respirazione avviene col Tai chi in modo completo effettuando persino una sorta di massaggio degli organi interni mentre la si pratica. Nella fase di inspirazione si spinge il diaframma verso il basso facendo in modo che l’addome si gonfi e si espanda, cella fase di espirazione, invece, il diaframma si solleva e l’addome si contrae spontaneamente.

Per eseguire una respirazione di questo tipo occorre molto esercizio, concentrazione e conoscenza del proprio corpo.

Un esercizio tipo è il seguente:

In piedi (piedi paralleli), braccia lungo i fianchi.

Incrociare le dita delle mani. Inspirare alzare le braccia stese all’altezza del viso, espirare e piegare le braccia vicino al petto. Inspirare e distendere le braccia in avanti mentre si ruotano i palmi verso l’esterno.

Espirare mentre si sollevano le braccia sulla testa (seguire con lo sguardo e la testa).

A questo punto starete guardando le vostre mani incrociate verso l’alto mantenendo la posizione eretta ed i palmi sarenno rivolti al tetto.

Inspirando poi portare le mani con braccia tese all’altezza del volto, ruotare i palmi delle mani verso l’esterno.

Espirare e portare lemani al petto piegando le braccia (ruotare i palmi all’interno).

Inspirando portare le mani ancora in avanti stendendo le braccia. Espirare mentre si abbassano le braccia. La sensazione di rilassatezza non avrà tardato ad arrivare.