Abiti da sposa 2010

abiti-da-sposa-2010

Le passerelle per la sposa 2010 propongono una grande varietà pronta a soddisfare ogni donna. In evidenza la cura per il dettaglio, nessuna futura sposa avrà da lamentarsi, ce nè per tutti i gusti!

Le più romantiche potranno scegliere un abito arricchito con fiori colorati, con fiocchi di ogni dimensione o con volant.

I fiori sulla trama del vestito sono già visti, li troverete sparsi ovunque, sul corpetto (evitate se avete un seno oltre la terza misura), sulla vita, sotto al seno o anche sullo strascico.

Il colore pervade l’abito per intero, per coloro che vogliono osare mettendo da parte il bianco virginale ormai quasi demodè. I colori della primavera e dell’estate, colori pastello di tutte le gradazioni. Via al rosa (dai toni glamour), al giallo, al verde e all’arancio. Cestinate il rosso ormai troppo sfruttato. Esibite un bell’abito colorato dal tessuto leggero e impalpabile e abinate un bouquet tono su tono.

I tessuti sono quelli più preziosi, i pizzi, macramè, rebrodè, chantilly, la seta ma che vestono in modo moderno conferendo molto movimento grazie ai volant e all’assemblaggio di tessuto o sovrapposizioni quasi patchwork.

A dare un tocco di novità all’abito da sposa già dalla fine del 2009 ritroviamo i nastri colorati, di ogni dimensione o colore, persino in nero.

La sposa chic esibisce un’abito fasciante che mette in mostra la linea perfetta della donna, spalline super sottili, appena visibili oppure monospalla come farebbe una dea appena uscita dal film “Percy Jackson e gli dei dell’olimpo”.

La vera novità del 2010 è la sposa cool che indossa abitini minimal appena sopra al ginocchio. Per chi è anticonformista e non vuole vestirsi in modo diverso a quello che è il proprio spirito naturale ma non vuole rinunciare al protagonismo del giorno speciale è azzeccata la proposta dell’abito sagomato come un tailleur.

Gli accessori sono importanti ma attenzione a non eccedere, se l’abito è già ricco o mostra un particolare degno di nota come rouche, fiocchi o fiori meglio non abbondare con bouquet vistosi o gioielli che andranno bene con gli a biti minimal.

Evitate le calze bianche che fanno troppo gamba ingessata o infermiera di turno ed esibite un velatissimo naturale.

I tacchi vanno bene alti dagli 8 cm ai 12 cm (se lo sposo lo consente) e non rinunciate alla comodità, cercate di trovare un giusto compromesso. Meglio qualche cm in meno tutto i giorno piuttosto che una sposa zoppicante o senza scarpe a fine serata.