La menta

la-menta

Pianta erbacea perenne fortemente aromatica, diffusa in tutto il Mediterraneo e in Europa. Ne esistono più di seicento varietà, tutte hanno le stesse proprietà medicinali. La menta dal profumo dai lievi effetti balsamici, aumenta la concentrazione. E’ da sempre utilizzata in erboristeria e in cucina per le sue uniche proprietà. Le virtù di questa pianta sono davvero numerose. Se usata negli infusi ha funzioni digestive, stimola, le funzioni gastriche, antisettico e antispasmodico. Allevia il dolore prodotto dai gas intestinali. Secondo alcuni studiosi ha azioni rilassanti e calmanti. Ottime proprietà stimolanti per lo stomaco quindi e spasmolitiche per i disturbi gastrointestinali. Aiuta a combattere la nausea specie quella della gravidanza.

Il mentolo è anche un analgesico.

Ha attività decongestionante e balsamica, fluidifica le secrezioni dell’apparato respiratorio.

La medicina Ayurvedica e Cinese usano la pianta come digestivo e come trattamento per il raffreddore (tosse, febbre).

L’olio essenziale previene le infezioni, il mentolo e’ anche un germicida, utile anche per il virus dell’Herpes simplex labiale e genitale. Se spalmato su scottature ed herpes da sollievo. L’olio è impiegato nelle flogosi delle vie aeree.

Il mentolo puro è un antisettico del cavo orale, dell’herpes zoster. L’estratto alcoolico ha un’azione antipruriginosa.

Va usata con cautela, alte dosi di olio essenziale possono risultare dannose nei soggetti affetti da ulcere, gastralgie, calcoli biliari e nefriti e anche donne in allattamento o in gravidanza e bambini.

Il mentolo puro è tossico, non va somministrato senza prescrizione medica, è irritante e può essere tossico.